Ti sei sempre chiesto come ricevere la spunta blu su Instagram e soprattutto chi può riceverla oltre i personaggi famosi. Nessuno sa bene qual è il criterio di assegnazione, ma in questo articolo troverai tutte le informazioni che stavi cercando.

Cosa significa ricevere la spunta blu su Instagram?

Il badge blu verificato è un modo importante per far sapere che l’account con cui stai interagendo è davvero una figura pubblica, una celebrità, un brand o un’entità di rilievo.

Cos’è la spunta blu?

Si parla spesso di hacker e di profili fake sui social. Infatti sono molti gli utenti che utilizzano nomi e identità false quando si iscrivono su una piattaforma. Stesso discorso per chi “clona” i profili di persone esistenti appropriandosi della loro identità.
Per ovviare a questo pericolo Instagram, così come Facebook e Twitter, dà la possibilità di inserire una spunta blu vicino l’username, che testimonia appunto l’autenticità del profilo.
Ricevere la spunta blu su Instagram è un valore aggiunto al proprio profilo.

Si acquisisce maggiore credibilità, ma allo stesso tempo non è semplice ottenerla. Non tutti infatti possono riceverla.
Non basta fare la richiesta su Instagram per assicurarsi il badge. Per ricevere la spunta blu sono richiesti, infatti, dei requisiti. Vediamo quali.

 

come ricevere la spunta blu su Instagram

Chi può ricevere la spunta blu?

Prima di inviare una richiesta a Instagram per ricevere la spunta blu, ti consigliamo di leggere i requisiti richiesti per l’ottenimento.
Instagram definisce account autentico un profilo che rappresenta una persona reale o un’azienda registrata.
Precisa anche che approva un solo account per azienda o individuo e che non riceveranno la spunta blu gli account di interessi (ad esempio @itamemes).

Un account provvisto di spunta blu su Instagram dovrà essere completo, pubblico, con una foto profilo, una biografia e post pubblicati, ma soprattutto dovrà essere un utente famoso, un personaggio di spicco.
Un utente comune e sconosciuto al pubblico non riceverà la spunta blu anche nel caso in cui avesse moltissimi follower.

Requisiti richiesti per ricevere la spunta blu

Veridicità

Il tuo account deve essere autentico ed appartenere ad una persona reale o ad un brand. Gli account fans, come le fanpage, non possono ricevere il badge.

Account pubblico

Instagram richiede che tutti gli account verificati siano pubblici, abbiano una biografia e un’immagine del profilo. Inoltre, sarà più facile ottenerla nel momento in cui il link indicato nella biografia è un sito web con il dominio personale (es.nomecognome.it). Il link quindi dovrebbe essere utilizzato solo per indirizzare il  pubblico su un proprio sito web o un e-commerce.

Interviste e menzioni sul web

La verifica non è riservata solo alle celebrità, ma Instagram vuole comunque che il profilo che riceve il badge appartiene ad un utente facilmente riconoscibile e noto. Come un profilo che ha ricevuto numerose menzioni online su differenti siti e piattaforme.
Non occorre inviare insieme alla richiesta gli articoli in cui sei stato menzionato, sarà Instagram stesso a fare la ricerca. Quindi se gli articoli appaiono su Google, sarà Instagram stesso a notarlo.

Non solo…

Instagram non richiede una quantità minima di followers per la verifica. Anzi, avere milioni di followers non significa necessariamente ricevere d’obbligo la spunta blu.

Procedura di richiesta

Dal tuo profilo vai al menu Impostazioni dell’account alla voce Richiedi verifica.
Fornisci un documento d’identità (passaporto, carta d’identità, patente). I dati non verranno resi pubblici.
Invia e attendi che Instagram esamini la tua richiesta.

Se vuoi richiedere la spunta blu il profilo di un’azienda, e dunque non di una persona, uno dei requisiti richiesti è il documento che certifica l’avvenuta registrazione del marchio!

Quando fai la richiesta tramite app per ottenere la verifica, assicurati di caricare questo modulo tra i documenti richiesti. Nel caso in cui dovessi farla per una persona fisica invece, allega un’immagine della carta d’identità.
Dopo aver mandato la richiesta, nel caso in cui venisse rifiutata, Instagram non fa altro che mandare una richiesta informando l’utente che l’account non ha soddisfatto i criteri, ma non spiega la ragione nello specifico. Tuttavia si è liberi di inviare la richiesta ogni 30 giorni, quindi ci si può sempre riprovare.
Ma attenzione alle truffe. Instagram non ti invierà una e-mail che ti chiede di verificare il tuo account per ottenere la spunta, né manderà terze parti per fartela ottenere a pagamento. Ci sono molte truffe, quindi occhi aperti.